"Fai Da Te, noi vi diamo le informazioni, alla scelta ci pensi te"
Cit. Ninetto

Il policarbonato, è un materiale adatto al faidate perchè agevolmente manovrabile, lavorabile e nella grande maggioranza delle sue "combinazioni" economico. Per questi numerosi motivi, è sempre di più adottato per sostituire vecchie coperture deteriorate, temporanee sostituzioni del vetro, abbellimenti estetici di varie location, stand fieristici o serre ricavate nei giardini delle proprie ville. 

Cosa dobbiamo tenere conto per determinare lo spessore ideale?

Se hai già dato un'occhiata alla gamma di prodotti disponibili, avrai notato che si parte da spessori minimi di 2 mm sino ad arrivare a 40 mm a seconda della tipologia scelta (compatto, alveolare o sistemi modulari). Capiamo insieme come districarci da questo dubbio amletico per scegliere lo spessore di policarbonato corretto rispetto alla nostra esigenza.

Utilizzo policarbonato per scelta spessore

Perchè ti serve il policarbonato? Stai pensando di utilizzarlo come copertura esterna esposta agli agenti atmosferici? Devi eseguire divisori interni di un ambiente chiuso? Devi creare un elemento di design faidate per abbellire la tua casa? 

E' importante capire che seppur le variabili che concorrono alla scelta dello spessore adatto siano molteplici, non si può prescindere dalla funzionalità che vogliamo trarre dalle lastre di policarbonato che andremo ad acquistare. In base al suo utilizzo quindi sapremo se il policarbonato dovrà subire dei carichi o delle spinte, come ad esempio esposizione a neve, grandine, pioggia, vento o fungere da appoggio per mobili o persone.

Struttura di sostegno policarbonato

Difficilmente una lastra da sola può fare il suo dovere, infatti è spesso la combinata struttura-fissaggio-lastra che permette di definire meglio quanto una copertura in policarbonato (nel suo complesso) possa definirsi più o meno resistente.

Ad esempio se pensiamo alla stragrande maggioranza di pensiline di qualità in commercio, valutiamo che il dato di riferimento con il quale sono state concepite è un carico neve da 1,50 KNm2, ovvero il carico minimo richiesto per la Zona Geografica 1, considerata la più esposta a rischio neve (vedi sotto).

In questo caso però il dato è da ricondursi alla totalità della struttura, quindi sono stati eseguiti dei test sul prodotto finito e non sulle solo lastre che compongono la copertura.

Dimensioni di carico lastre policarbonato

Se le lastre che utilizzeremo dovranno subire cariche o spinte, andrà considerato che la superficie di carico diventerà fondamentale per capire quanto una lastra di un determinato spessore potrà reggere senza rischio danneggiamento ad una determinata forza esercitata su di essa.

Precisazione. Siamo specializzati nella vendita di lastre tagliate a misura, ma il nostro servizio non comprende l'assistenza a 360° in termini di progettazione, pertanto non siamo in grado di determinare esattamente e prenderci responsabilità circa numeri e formule che prevederebbero lo studio specifico, caso per caso, da parte di un esperto e professionista, ma possiamo, restando nel campo delle ipotesi, trarre una logica considerazione per la quale secondo si potrebbero verificare determinati episodi di flessione più o meno impattanti.

Se desideri approfondire in maniera tecnica l'argomento sul carico neve, consulta questa interessante pagina di calcolo

 

Come ragionare quindi? In linea di massima, se una lastra verrà fissata su 4 lati che compongono il perimetro. Quanto più grande sarà la superficie libera quanto più la lastra sarà soggetta ad appesantirsi su sè stessa oppure a cedere al carico che su di essa viene esercitato.

 

Un interessante orientamento è dato dalla tabella sottostante riguardante il comportamento ipotetico delle lastre di policarbonato compatto rispetto a spessore, carico neve e dimensioni.

 

Carico in K/Nm2 0,6
  Spessore in mm

 

3 4 5 6 8 10
             
In caso di 2 lati uguali spessori come segue: (es. 500-500 mm) 775 mm 1050 mm 1300 mm 1475 mm 1850 mm 2050 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:2 spessori come segue:  (es. 500-1000 mm) 600 mm 800 mm 975 mm 1150 mm 1450 mm 1600 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:>2 spessori come segue:  (es. 500-1200 mm) 400 mm 550 mm 675 mm 800 mm 1150 mm 1300 mm

 

 

Carico in K/Nm2 0,8
  Spessore in mm

 

3 4 5 6 8 10
             
In caso di 2 lati uguali spessori come segue: (es. 500-500 mm) 700 mm 950 mm 1180 mm 1375 mm 1700 mm 1950 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:2 spessori come segue:  (es. 500-1000 mm) 550 mm 700 mm 875 mm 1010 mm 1350 mm 1475 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:>2 spessori come segue:  (es. 500-1200 mm) 375 mm 490 mm 625 mm 725 mm 1000 mm 1150 mm

 

Carico in K/Nm2 1,0
  Spessore in mm

 

3 4 5 6 8 10
             
In caso di 2 lati uguali spessori come segue: (es. 500-500 mm) 660 mm 875 mm 1100 mm 1300 mm 1600 mm 1850 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:2 spessori come segue:  (es. 500-1000 mm) 550 mm 650 mm 800 mm 960 mm 1275 mm 1400 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:>2 spessori come segue:  (es. 500-1200 mm) NO 450 mm 575 mm 680 mm 925 mm 1075 mm

 

Carico in K/Nm2 1,2
  Spessore in mm

 

3 4 5 6 8 10
             
In caso di 2 lati uguali spessori come segue: (es. 500-500 mm) 600 mm 825 mm 1025 mm 1225 mm 1525 mm 1750 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:2 spessori come segue:  (es. 500-1000 mm) 450 mm 600 mm 750 mm 900 mm 1200 mm 1350 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:>2 spessori come segue:  (es. 500-1200 mm) NO mm 425 mm 550 mm 650 mm 860 mm 1025 mm

 

Carico in K/Nm2 1,4
  Spessore in mm

 

3 4 5 6 8 10
             
In caso di 2 lati uguali spessori come segue: (es. 500-500 mm) 575 mm 780 mm 975 mm 1175 mm 1475 mm 1675 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:2 spessori come segue:  (es. 500-1000 mm) 400 mm 550 mm 700 mm 850 mm 1150 mm 1300 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:>2 spessori come segue:  (es. 500-1200 mm) NO 400 mm 510 mm 600 mm 810 mm 975 mm

 

Carico in K/Nm2 1,6
  Spessore in mm

 

3 4 5 6 8 10
             
In caso di 2 lati uguali spessori come segue: (es. 500-500 mm) 550 mm 740 mm 930 mm 1125 mm 1425 mm 1625 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:2 spessori come segue:  (es. 500-1000 mm) NO mm 500 mm 670 mm 800 mm 1075 mm 1250 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:>2 spessori come segue:  (es. 500-1200 mm) NO NO mm 490 mm 575 mm 775 mm 925 mm

 

Carico in  K/Nm2 1,8
  Spessore in mm

 

3 4 5 6 8 10
             
In caso di 2 lati uguali spessori come segue: (es. 500-500 mm) 525 mm 710 mm 900 mm 1075 mm 1375 mm 1575 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:2 spessori come segue:  (es. 500-1000 mm) NO 475 mm 625 mm 710 mm 1000 mm 1200 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:>2 spessori come segue:  (es. 500-1200 mm) NO NO 470 mm 550 mm 750 mm 880 mm

 

Carico in K/Nm2 2,0
  Spessore in mm

 

3 4 5 6 8 10
             
In caso di 2 lati uguali spessori come segue: (es. 500-500 mm) 500 mm 685 mm 875 mm 1025 mm 1325 mm 1525 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:2 spessori come segue:  (es. 500-1000 mm) NO 450 mm 560 mm 650 mm 950 mm 1100 mm
             
In caso di rapporto tra i lati 1:>2 spessori come segue:  (es. 500-1200 mm) NO NO 450 mm 525 mm 725 mm 850 mm

 

Zona geografica installazione copertura policarbonato

Il territorio italiano presenta differenze climatiche rilevanti tra nord e sud anche per via delle 2 principali catene montuose che lo percorrono, per questo motivo è stato convenzionalmente, in materia di carico neve, suddiviso in 3 differenti zone, ognuna con il proprio dato di carico richiesto. Nella mappa sottostante si può notare la suddivisione convenzionale adattata.

Carico Neve zone geografiche

 

Quali sono i rischi in caso di scelta dello spessore sbagliato?

- se la lastra non subisce nessun tipo di forza, ma l'interasse tra i punti di fissaggio è molto ampio, il rischio di flessione aumenta all'aumentare dello spessore, perchè il peso della lastra stessa contribuirà alla flessione considerato che all'aumentare dello spessore aumenta anche il peso al mq del policarbonato.

 

- se la lastra subisce una forza data da carico neve o acqua, ma l'interasse tra i punti di fissaggio è molto ampio, ci sarà da considerarsi quanto al punto sopra in aggiunta al pericolo dovuto dalla forza provocata dall'eventuale nevicata o pioggia e dalla sua entità in termini di intensità e durata della stessa. Per questo motivo, in caso di copertura, il consiglio è di prevedere, sempre, un minimo di pendenza che permetta un normale deflusso dell'acqua e contribuisca quindi all'alleggerimento del carico sulla copertura.

 

Ogni spessore ha un suo grado di elasticità (troverai le schede tecniche di ogni spessore nelle schede prodotto o pagine di contenuto specifico di ogni prodotto) che gli permette di sopportare una flessione più o meno accentuata, è quindi da tener conto che una scelta errata dello spessore può comportare lo snervamento del prodotto conseguente ad una flessione aggressiva o nella peggiore delle ipotesi al cedimento della lastra stessa che non sopportando più il carico cede dai punti di ancoraggio.

 

NB: I nostri suggerimenti circa la tecnica d'impiego non hanno carattere impegnativo. La responsabilità per tutto quello che concerne l'utilizzo e la lavorazione dei nostri materiali ricade sull'acquirente. I dati tecnici menzionati sono da considerarsi orientativi e con riserva di modifica senza alcun preavviso.

 

Prodotti che potrebbero interessarti


Hai domande? Scrivi qui sotto Supporto Clienti FaiDaCasa.com


Policarbonato di qualità

COME CONTATTARCI

Web accelerated via IISpeed by We-AMP